Ogni passo è importante

La scusa che si utilizza con più frequenza per evitare di iniziare a fare attività fisica è: “non ho tempo”. Abbiamo tutti la sensazione che la nostra vita sia sempre più frenetica, ma quante volte riusciamo a ritagliarci del tempo per guardare la TV, navigare sul nostro social network preferito o fare lunghe telefonate? Com’è possibile?

Gli psicologi ritengono che la scusa della mancanza di tempo non sia un semplice pretesto, ma piuttosto un modo per mascherare sensazioni negative collegate all’esercizio fisico: il fatto che sia noioso e ripetitivo, che ci si possa ferire o infortunare, che si possa addirittura provare imbarazzo di fronte ad altre persone.

Mettetevi in gioco e pensate all’attività fisica come a una scelta positiva. State scegliendo di fare qualcosa di cui beneficerete nel breve e nel lungo periodo. In questo modo, qualsiasi sensazione negativa inizierà subito ad affievolirsi. Tutto ciò che vi resta da fare ora è iniziare a utilizzare il vostro tempo in modo più saggio…

Il vecchio consiglio di fare le scale anziché prendere l’ascensore è un classico.

Ognuno lo fa a modo suo. Avere una scheda di esercizi può essere di grande aiuto, ma non sempre è possibile conciliarla con le mutevoli esigenze quotidiane, orari incerti, ritmi di lavoro che variano di settimana in settimana, a volte di giorno in giorno (soprattutto se si lavora come liberi professionisti), e attività di dopo-scuola di durata variabile.

Ecco, quindi, alcuni consigli che potrebbero aiutarvi a inserire l’attività fisica all’interno del frenetico ritmo del XXI secolo.

Concedetevi una passeggiata di cinque minuti tra un impegno e l’altro. Lasciate che quei cinque minuti diventino dieci e tenete conto dei vostri progressi arrivando, passo dopo passo, a 30 minuti (ma sempre con la mentalità di concedervi almeno cinque minuti se il tempo a disposizione è poco).

Si tratta, in fondo, di rubare cinque minuti al tempo trascorso online. C’è un programma TV che non dovete necessariamente guardare? Oppure potete guardarlo comunque, ma allenandovi nel frattempo, facendo jogging sul posto o altri semplici esercizi, o salendo e scendendo le scale durante le interruzioni pubblicitarie. Che ne pensate di sostituire il dessert dopo cena con una passeggiata?

Incoraggiando il vostro partner e i vostri familiari a farsi carico di alcune delle faccende che in genere toccano a voi, semplicemente perché siete voi quelli che le fanno sempre, potreste riuscire a ritagliare ancora più tempo per l’attività fisica. Se vedono che il loro aiuto vi fa sentire meglio e capiscono quanto apprezziate lo sforzo che stanno facendo, saranno anche più consapevoli dell’utilità del loro servizio. In alternativa, condividete con loro l’attività fisica: per i bambini è un’ottima opportunità per vedere i loro genitori attivi e divertiti. Trasmetterete loro un messaggio molto positivo.

Prendete una strada più lunga per tornare a casa a piedi dopo lo shopping. Se vi recate al lavoro con i mezzi, scendete qualche fermata prima a giorni alterni e andate a piedi. Il vecchio consiglio di fare le scale anziché prendere l’ascensore è un classico proprio perché funziona. Lo stesso vale per le passeggiate con il cane: è un ottimo esercizio perché consente anche a voi di fare del movimento.

Se vi piace parlare al telefono, utilizzate un auricolare e camminate mentre conversate. Sarete così concentrati nella conversazione che probabilmente non vi accorgerete nemmeno che state facendo attività fisica (assicuratevi, però, di non essere distratti al punto da dimenticarvi del traffico).

Potreste ottimizzare ancora di più il vostro tempo combinando due attività diverse. Se state pensando di incontrarvi con un amico che sembra impegnato tanto quanto voi, perché non accordarvi per una passeggiata al parco per aggiornarvi sulle novità? O perché non cogliere l’occasione per sperimentare nuove attività insieme, ad esempio facendo una chiacchierata durante o dopo una partita a tennis?

Mantenete le vostre sane abitudini anche se siete in viaggio, per lavoro o per piacere. Se vi doveste trovare in un hotel con un centro fitness, sfruttatelo al massimo. Perché non portare sempre con sé degli indumenti sportivi leggeri e delle scarpe da running, anche se non si sa se c’è una palestra nel posto in cui si sta andando? Un’altra idea che vi consente di risparmiare tempo è mettere sempre il vostro abbigliamento fitness nel bagagliaio dell’auto, per approfittare di ogni minuto di tempo libero.

Godetevi i momenti in cui vi allenate e vedrete quei piccoli ritagli di tempo dedicati all’attività fisica aumentare, e senza sforzi. Non aspettatevi risultati immediati e siate pazienti: il vostro livello di energia e di benessere aumenterà di sicuro.

inset_article_SA3