È sempre possibile trovare del tempo per se stessi

Essere generosi è una bella cosa, non c’è alcun dubbio. Dedicare del tempo agli altri e accorrere ad ogni richiesta di aiuto riflette il buon carattere che vi contraddistingue.

Tuttavia, tra i tanti impegni di ogni giorno – le tante attività da gestire contemporaneamente, le incombenze quotidiane di cui occuparsi, le esigenze della famiglia da soddisfare, gli impegni di lavoro ai quali dare la priorità – c’è qualcuno di cui è facile dimenticarsi, qualcuno che ha bisogno di cure e attenzioni, che ha bisogno del vostro aiuto più di chiunque altro. Voi stessi.

Che cosa si intende per “tempo per se stessi”? Non c’è una risposta uguale per tutti.

Spesso mettiamo noi stessi in fondo alla lista delle nostre priorità. “Ci sono così tante altre cose a cui pensare, io starò bene. Devo resistere.”

Quando abbiamo la possibilità di dedicare un po’ di tempo a noi stessi, ci sentiamo egoisti, anche colpevoli, perché ci sembra di privare gli altri della nostra energia e delle nostre risorse.

Ritagliare del tempo per se stessi non è da egoisti. È essenziale. E soprattutto può fare davvero bene.

Dedicarvi pochi preziosi minuti ogni giorno, ogni settimana, recuperando l’energia, promuovendo la calma interiore, svuotando la mente, ristabilendo l’equilibrio, è un ottimo modo per rilassarvi e ritrovare passione e pazienza.

Se avete la sensazione di correre e correre per stare dietro a tutto e a tutti senza alla fine riuscirci, è possibile che iniziate a percepire stress e ansia, che vi sentiate esausti e non riusciate più a fare quello che fate normalmente. L’effetto collaterale è che tutti intorno a voi potrebbero cominciare a notarlo, come spesso accade, a preoccuparsi per voi, senza però trovare il tempo di dedicarvi più attenzioni. Gli impegni quotidiani non finiscono mai.

Perciò, che cosa si intende per “tempo per se stessi”? Non c’è una risposta uguale per tutti. Essenzialmente è del tempo per fare qualcosa per voi, qualcosa che vi piace veramente. Potrebbe essere lasciarvi coccolare, andare fuori a pranzo con un amico o un’amica, fare un bagno caldo in tranquillità tenendo gli occhi chiusi o prendervi cinque minuti al mattino presto per assaporare una riflessiva tazza di tè.

Anche saper gestire il tempo per se stessi è importante. Prima di tutto dovete decidere cosa fare con questo tempo, ritagliarlo nella vostra giornata, quindi attenervi al programma. Non cedete al richiamo di altre distrazioni che vi suggeriscono di rimandare a un altro giorno. Dite semplicemente di no. Potreste dover rifiutare alcune richieste di aiuto. È giusto che le persone capiscano che siete impegnati, non sentitevi in colpa se dovete dire di no e siate pure certi che il vostro rifiuto non impedirà loro di chiedervi altri favori in futuro!

Anche voi potete chiedere aiuto. Se, per avere una mezz’ora libera per godervi un massaggio, avete bisogno che qualcuno si occupi dei vostri bambini dopo la scuola, chiedete ai vicini o al vostro partner. Darete loro la possibilità di essere generosi con voi, di dimostrarvi che apprezzano quello che fate ogni giorno e poi, quando avranno a loro volta bisogno di tempo da dedicare a loro stessi potrete ricambiare il favore.

Quando vi ritagliate del tempo per voi stessi, sfruttatelo al massimo. Godetevelo. Festeggiate questo momento tutto vostro. E, naturalmente, condividetelo se ne avete voglia. Se il vostro ideale di tempo per voi stessi è poter finalmente chiacchierare con un vecchio amico che non vedete da anni, tenete presente che potrebbe essere salutare per entrambi. Il “tempo per noi” è efficace tanto quanto il “tempo per me”!

inset_article_SOM3