Controllo della qualità

Ogni volta che facciamo un investimento importante, ad esempio per l’acquisto di una casa, un appartamento o un’auto nuova, dedichiamo moltissimo tempo ad assicurarci di avere a disposizione le migliori informazioni possibili, perché vogliamo fare una scelta oculata. Dopo tutto si tratta del nostro denaro.

Perciò, se state pensando di investire in una merce preziosissima come il vostro corpo e di utilizzare integratori alimentari per sostenerlo, sicuramente valgono gli stessi principi, se non qualcuno in più!

La qualità è fondamentale. Così come è di primaria importanza la qualità degli alimenti che consumiamo, anche qualsiasi altra sostanza assunta dal nostro organismo dovrebbe essere oggetto delle stesse attente considerazioni.

Gli integratori alimentari disponibili sono molti. Si tratta di un settore che sta vivendo una crescita esponenziale e, di conseguenza, sul mercato si trovano tantissimi prodotti con livelli di qualità ed efficacia differenti. In che modo potete fare la scelta giusta? Che tipo di domande dovreste porvi attivamente?

Forse il primo aspetto da verificare è che vengano fornite dal produttore informazioni sulla provenienza degli ingredienti, sui risultati di ricerca utilizzati per realizzarli e sul modo in cui gli integratori sono stati prodotti. È sempre meglio trovare un produttore di integratori aperto e trasparente riguardo alle formule utilizzate.

Idealmente la formula non dovrebbe contenere coloranti, aromi fragranze o conservanti artificiali.

Anche il metodo di creazione degli integratori è importante. Come sono stati prodotti gli integratori? La produzione a freddo, ad esempio, consente di preservare il potenziale dei principali enzimi e vitamine, che andrebbe altrimenti danneggiato, se non addirittura distrutto, dal calore utilizzato durante la produzione, con una conseguente riduzione dei benefici nutrizionali.

È inoltre utile disporre di qualche informazione su come tutti gli ingredienti degli integratori sono tenuti insieme. Solitamente tale legame si ottiene utilizzando un filler, che, nella maggior parte dei casi, è un composto artificiale utilizzato solo per permettere agli integratori di assumere una forma pratica da maneggiare. Tuttavia, alcuni produttori utilizzano filler ottenuti da una formula di erbe, enzimi e fitonutrienti, sostanze che si trovano naturalmente nelle piante, che aiutano attivamente il corpo nell’assimilazione degli ingredienti fondamentali.

Anche la purezza è altrettanto importante. Idealmente la formula non dovrebbe contenere coloranti, aromi, fragranze o conservanti artificiali ed è sempre opportuno verificare che sia stata effettuata una selezione rigorosa per eliminare eventuali sostanze inquinanti, pesticidi, erbicidi e impurità, come il mercurio o il piombo.

Le informazioni dovrebbero essere rese disponibili online; se il produttore le condivide in modo diretto e comprensibile anche a un neofita, potete stare tranquilli rispetto alla qualità di questi integratori.

Se state pensando di intraprendere questo percorso, potete anche trovare dei siti Web che testano e confrontano i vari integratori disponibili sul mercato, oppure, se ne avete la possibilità, potete consultare un professionista del settore sanitario, come un dietologo o un nutrizionista, il quale sarà in grado di darvi ulteriori consigli.

In definitiva, sta a voi scegliere. Una volta soddisfatti della qualità degli integratori alimentari scelti, vi sentirete più forti, consci di aver preso un’altra decisione consapevole e positiva per migliorare il vostro benessere complessivo.

inset_article_NS2